STORIA

La C.M.R. nasce nel 2013, ma lo studio e la ricerca del mais Corvino ebbe inizio nella primavera del 2010 quando ricevetti i miei 40 semi di questa preziosa e straordinaria varietà.
Non avevo terra non avevo un soldo ma avevo un sogno, fare l’agricoltore.
Trovai un amico che non potendo costruire la casa sul terreno che aveva comprato per un ritardo burocratico mi diede  possibilità di coltivare le mie 40 piante in cambio della conduzione del suo orto.
E così i semi nacquero crebbero e diedero i loro fantastici frutti.
Spighe nere come l’inchiostro lucide come il cristallo appuntite come gli artigli di un corvo.
Venne l’inverno e torno la primavera la casa iniziava ad avere le fondamenta ed io ero di nuovo pellegrino per la  campagna cremonese a cercare un terzo di ettaro per seminare i miei semi.
Venni illuso e deluso da alcuni agricoltori che si prendevano gioco di me.
Quella primavere fu particolarmente piovosa e le semine tardarono per tutti e io riuscii a trovare la terra di cui avevo bisogno.
4000 metri quadrati per 4 mesi.
Con il contratto in  mano citofoni all’associazione coltivatori diretti per aprire la mia azienda.
Qui iniziò un’avventura tutta italian style, rimbalzato da un ufficio all’altro della pubblica amministrazione per mesi, nessuno sapeva di preciso cosa avrei dovuto fare per aprire quell’attività che io avevo in mente.

Passò Agosto e all’apertura degli uffici a settembre mi ero informato su tutto andai io negli uffici a spiegare come dovevano agire e così il 13 settembre 2013 nacque la C.M.R. mais Corvino.

Da qui in poi iniziarono i veri problemi legati alla produzione alla trasformazione alla contabilità alla contribuzione e molto altro ma ero determinato e felice perché il mio sogno si stava avverando e così ogni giorno mi sveglio e parto all‘inseguimento dei miei sogni affrontando i problemi e vivendo soddisfazioni giorno per giorno.

La terra mi ha insegnato ad apprezzare le piccole cose di ogni giorno
la natura  che dopo la tempesta esce il sole,
e se sai osservare vedrai i sette colori,
vedrai l’arcobaleno,
e l ‘unico colore che manca ė proprio il nero

VISIONE

Eat better, not less.

EAT BETTER NOT LESS  non è uno slogan ma un messaggio di educazione alimentare. “Noi siamo ciò che mangiamo”, la nostra vita e la nostra salute fisica e psicologica variano in funzione della nostra dieta alimentare. Una sana alimentazione è un diritto ed un dovere delle persone che hanno a cuore la propria salute.

Il tema di EXPO 2015 ” Nutrire il pianeta, energia per la vita” approfondisce tutte le problematiche di malnutrizione, di sostenibilità e di innovazione alimentare. Le stime mondiali affermano che nel 2050  il pianeta sarà popolato da più di 10 miliardi di persone. Tuttavia nelle condizioni attuali non siamo in grado di garantire la quantità minima di cibo per la sopravvivenza a più di un miliardo di persone.

La sensibilizzazione al riciclo e al non consumare derrate alimentari è il primo strumento che un popolo ha a disposizione per affrontare questo problema. La parte della popolazione con maggiori disponibilità alimentari ha il dovere di eliminare i consumi e non eccedere nell’alimentazione, soprattutto quella di origine animale.

L’uomo ha bisogno di cibi sani e nutrienti, non di maggiori derrate alimentari.

Lo spirito aziendale di C.M.R. supporta questa posizione e si impegna a tutto tondo sui temi legati all’alimentazione, alla tutela della natura e della madre terra, bene prezioso, unico ed irriproducibile.

La terra è vita.

FILOSOFIA AZIENDALE

Nel corso della nostra vita viviamo ospiti di un ambiente che ci é stato consegnato da migliaia di generazioni ,così come lo sono piante e animali.
Abbiamo la responsabilità di custodire questo luogo nel modo migliore, se tutti contribuissimo sarebbe più facile.
Se non iniziamo noi ,chi?

C.M.R.